Bitcoin, pagamenti online e flagello di PayPal | IT.concellodemelon.org

Bitcoin, pagamenti online e flagello di PayPal

Bitcoin, pagamenti online e flagello di PayPal

Richard MacManus è il fondatore ed ex direttore del ReadWriteWeb, un blog di tecnologia popolare che è stato lanciato nel 2003 e successivamente acquisita da SAY media nel 2011. Egli pubblica oggi un bollettino tecnico chiamato Augment Intelligenceand scritto il libro "Salute Trackers".

In questo articolo di opinione, MacManus parla delle difficoltà di gestione di un'impresa web-based, e perché crede bitcoin offre una piattaforma per i potenziali soluzioni. 

Dal 2003 t0 2012, ho costruito e fatto funzionare un blog ReadWriteWeb tecnologia chiamata (RWW). Al suo apice, aveva più di 20 persone che lavorano per essa, quasi tutti negli Stati Uniti.

Il fatto ho potuto gestire questo business virtualmente, dalla Nuova Zelanda, ha mostrato la potenza degli strumenti di Internet il blog evangelizzati. Il team di RWW comunicato via Skype. Abbiamo pubblicato su Movable Type. Siamo riusciti progetti Basecamp. Abbiamo programmato incontri con GoToMeeting. Abbiamo mantenuto traccia del calendario editoriale utilizzando Google Calendar.

C'era, tuttavia, un componente fondamentale mancante nel nostro ufficio virtuale: uno strumento decente per i pagamenti online. E abbiamo dovuto fare un sacco di elaborazione dei pagamenti on-line; pagare il personale e di accettare pagamenti da nostri sponsor essendo i due più importanti. Il più vicino siamo arrivati ​​a uno strumento efficace era PayPal, ma abbiamo subito imparato a evitarlo.

Le tasse di PayPal per i pagamenti internazionali sono stati (e sono tuttora) esorbitanti. Quello che abbiamo finito per usare era il sistema bancario internazionale, SWIFT. Era pieno di burocrazia, software online della banca era buggy, e spesso abbiamo scoperto che uno o più banche intermediarie avevano preso un pezzo di denaro durante il processo.

In breve, il sistema bancario era opaco e frustrante. Ma anche allora era meglio di PayPal.

Il mio troppo lungo punto è questo: i pagamenti on-line non sono ancora risolti. Bitcoin può essere la soluzione.

La promessa di un killer PayPal

Bitcoin è una moneta digitale decentrato.

Mentre scrivo questo, il suo valore è di $ 372,57. Si oscilla molto, che è parte del motivo per cui non è ancora pronto per essere un killer PayPal. Ma il sistema sottostante è solido.

Non voglio entrare nella definizione tecnica di bitcoin, ma in poche parole, ci sono due usi principali per bitcoin attualmente:

  1. Come una risorsa digitale, simile a tenere oro o trading di valute estere. È possibile acquistare bitcoin o "mio" loro per questo scopo. (In corso di una risorsa digitale è per caso l'uso principale di gran lunga di bitcoin).
  2. Come una forma di pagamento online. Questo è ancora un'attività di minoranza con Bitcoin, ma come la valuta si stabilizza, questo caso l'uso diventerà più prominente.

Ciò che rende bitcoin più attraente di PayPal o carta di credito?

Per cominciare, le tasse sono molto meno stravagante. Non si può nemmeno bisogno di pagare alcuna tassa di transazione, anche se il sito web di Bitcoin suggerisce che il pagamento di una piccola tassa potrebbe accelerare l'operazione.

Bitcoin è anche interessante perché si tratta essenzialmente di una moneta universale. Quindi, ci sono procedure di conversione di valuta non onerosi per passare attraverso - che sono sempre un 'Gotcha' con i trasferimenti bancari internazionali, transazioni PayPal e pagamenti con carta di credito.

Che accetta bitcoin?

Forse il più grande rivenditore finora è Overstock, che ha iniziato ad accettare bitcoin nel gennaio 2014.

Il fondatore di Overstock, Patrick Byrne, ha scritto su Twitter che il mese:

Primo giorno di # Bitcoin su @ overstock.com è stato un grande successo: 840 ordini, $ 130.000 in vendite. Quasi tutti i nuovi clienti. #stordito

- Patrick Byrne (@OverstockCEO) 10 gennaio 2014

Byrne è un grande sostenitore di bitcoin, anche se va notato che Overstock per sé non accetta bitcoin. Invece è una partnership con una società di terze parti, Coinbase, di accettare Bitcoin per suo conto. Coinbase poi paga Overstock in dollari USA, anche se non a mantenere alcune riserve bitcoin.

In questo modo Overstock evita i rischi di tenuta bitcoin - in particolare la volatilità del valore del bitcoin.

Quindi, se sei una società di vendita al dettaglio o di avvio, oppure di offrire servizi on-line, si dovrebbe accettare bitcoin? Non sarebbe male aggiungere come opzione, anche se l'esperienza di Overstock suggerisce che non è semplice da configurare.

Pagare in bitcoin

Che dire dall'altro lato della medaglia (per così dire). Si dovrebbe utilizzare bitcoin come un consumatore? Si tratta di una valida opzione se si vive in un paese che rende facile per voi per l'acquisto bitcoin.

Purtroppo, il mio paese non è uno di quelli. Sventato nuovo! Ma quelli di voi negli Stati Uniti e gran parte dell'Europa sono ben serviti con i fornitori di Bitcoin.

Coinbase è una delle imprese bitcoin più affermati. Sostenuta da luminari VC come Fred Wilson e Chris Dixon, Coinbase offre una Bitcoin acquistare e vendere di cambio, nonché un "portafoglio" di tenere le bitcoin (simile a un conto bancario).

Ma anche se si ha accesso a un servizio chiazza di petrolio come Coinbase, ci sono rischi nell'utilizzo di bitcoin per l'acquisto di beni e servizi. A parte la volatilità del prezzo, v'è una mancanza di tutela dei consumatori.

Come la US Federal Trade Commission ha avvertito nel mese di giugno 2015:

".payments realizzati con le valute virtuali non sono reversibili e non hanno le stesse protezioni legali come alcuni metodi di pagamento tradizionali. Una volta che si ha colpito inviare, non è possibile ottenere i soldi indietro a meno che il venditore si impegna".

Le opportunità

E 'chiaro che non è Bitcoin è l'ideale per i pagamenti online in questo momento.

In qualità di rivenditore, rispetto alle valute esistenti non è dritto in avanti per ricevere il pagamento in bitcoin. E come consumatore, non è universalmente disponibile e (dove è disponibile) che comporta dei rischi.

Ma questa è una ragione per cui esistono startup: per superare gli ostacoli all'adozione di una nuova tecnologia. Ci sono opportunità per start-up per rendere più facile per i dettaglianti e consumatori, e di ampliare l'accesso allo scambio di bitcoin.

Un particolare caso d'uso Sono entusiasta con Bitcoin è il suo potenziale per consentire il modello lungo ricercato affari di micropagamenti. Questa è la pratica di pagare una piccola quantità di un bene o servizio.

Ad esempio, pagare $ 0,10 centesimi per leggere un articolo su un sito web di notizie. A causa del blocco della pubblicità e il rapido declino delle entrate della pubblicità online, gli editori stanno lottando.

Micropagamenti offre forse una fonte di reddito alternativa. Per lo meno, vale la pena sperimentare con e mi congratulo con start-up che stanno mettendo in avanti possibili soluzioni.

Uno di questi si chiama avvio SatoshiPay. Prende il nome mitico creatore di bitcoin, Satoshi Nakamoto. Inoltre, "Satoshi" è il termine accettato per la più piccola frazione di un bitcoin: attualmente fissato a 0.00000001 BTC.

SatoshiPay si autodefinisce come una via per il "nanopayments bitcoin" e ci chiede di "immaginare un web dove è possibile acquistare un articolo, un'immagine o un video per 1 centesimo." E 'presto per l'azienda - è appena annunciato il suo finanziamento seed - ma SatoshiPay è un buon esempio di come Bitcoin potrebbe guidare l'innovazione nei pagamenti online.

Conclusione

In conclusione, bitcoin non è ancora pronto a detronizzare PayPal come re dei pagamenti online.

Infatti PayPal si può ancora evolvere in una chiave di Bitcoin società di elaborazione dei pagamenti - anche se CoinBase ha ottenuto il vantaggio della prima mossa su questo fronte. Ma una volta che la volatilità del bitcoin si assesta (che può essere un po ', sulla evidenza di una recente scissione nei suoi ranghi per sviluppatori), Bitcoin ha evidenti vantaggi tecnici rispetto PayPal, banche e carte di credito per i pagamenti online.

Una cosa è certa: bitcoin è in procinto di interrompere Paypal. E per questo dobbiamo essere grati.

Questo post è originariamente apparso su Mediumand è stato ripubblicato qui con il permesso dell'autore. Per ulteriori approfondimenti di di Richard, iscriviti alla sua newsletter, Augment Intelligenza, qui.

PayPalPaymentsMerchants

Notizie correlate


Post Pagamento

Che cosa può imparare Bitcoin dal viaggio dei soldi mobili

Post Pagamento

Lightning: la tecnologia di scaling dei Bitcoin che dovresti sapere

Post Pagamento

Perché Apple Pay è una minaccia per Bitcoin

Post Pagamento

Stellar Move di IBM: Tech Giant utilizza la criptovaluta nei pagamenti transfrontalieri

Post Pagamento

CEO di Aspen Institute: Bitcoin Micropayments cambierà Banking

Post Pagamento

La Bitcoin ottiene la reputazione per la partecipazione agli standard di pagamenti poveri

Post Pagamento

Perché la strada di Blockchain verso il mercato di massa è oltre i pagamenti

Post Pagamento

Bitcoin Browser Brave attira il fuoco dai maggiori editori di notizie

Post Pagamento

Rapporto della BRI: DLT su larga scala da usare anni

Post Pagamento

Fulmine finalmente? Strato di conversione bitcoin quasi pronto

Post Pagamento

Come Bitcoin distrugge le barriere dei pagamenti mobili

Post Pagamento

4 motivi per il 2017 saranno Block Dogins Year